Torna alla pagina iniziale




Contatti

Chi siamo

Documenti

Aree tematiche

Avvisi di gara

I progetti

Leggi regionali

Documenti del territorio

Comitato Dati Territoriali

Sperimentazioni

Siti di interesse


LEGGI REGIONALI
in materia di cartografia e sistemi informativi territoriali

Regione BASILICATA

LEGGE
Argomento
Titolo
BASILICATA / L. n.17 del 04.03.1994
Cartografia
Norme per la formazione della cartografia regionale di informazione territoriale
BASILICATA / L. n.23 del 11.08.1999
Stralcio legge di governo e uso del territorio/sistema informativo territoriale
Tutela, governo ed uso del territorio
BASILICATA / L. n.2 del 25.01.2001
Autorità di Bacino
Costituzione dell’Autorità di Bacino della Basilicata

 

LEGGE REGIONALE N. 17 DEL 14-03-1994
REGIONE BASILICATA

Norme per la formazione della cartografia regionale di informazione territoriale

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA
N. 15 del 19 marzo 1994

ARTICOLO 1
Disposizioni generali La Regione Basilicata, al fine di assolvere alle funzioni di programmazione, pianificazione e gestione del territorio, previsto dall' art. 5 del suo Statuto, ed in attuazione del DLgv 322/ 1989 e delle Circolari del Ministero per la Funzione Pubblica n. 90597/ 18.10.3 del 26- 6- 92 e n. 36928/ 18.9.1 del 4- 8- 92, provvede a garantire la standardizzazione e la interconnessione delle informazioni relative al territorio, nonchè la promozione e lo sviluppo delle infrastrutture tecnologiche di base.

ARTICOLO 2
Obiettivi
Per perseguire le finalità espresse nel precedente art. 1, la Regione Basilicata, con la presente normativa assicura la standardizzazione dei processi di produzione cartografica, sia di base che tematica, con particolare riferimento alla compatibilità con gli standards nazionali e comunitari:
- coordina tutti gli interventi, anche finanziari, finalizzati alla produzione cartografica, relativa all' ambiente, ai Piani di Bacino, alla cartografia geologica, ecc. ed a quanto altro attiene alla cartografia di base e tematica, comunque eseguita dai vari Uffici regionali e dagli Enti interessati che utilizzano fondi regionali, al fine di ottimizzare i costi, favorendo anche iniziative sinergiche con altri soggetti pubblici e privati;
- garantisce la diffusione delle informazioni a tutti gli Enti subregionali, nonchè ai soggetti pubblici e privati interessati, mediante la istituzione di un sistema di interrelazione che risponda ai requisiti di efficienza e redditività ;
- favorisce la sperimentazione di nuove tecniche per la formazione della cartografia di base e tematica, provvedendo alla predisposizione anche dei relativi piani di aggiornamento.

ARTICOLO 3
Soggetti attuatori
Alla formazione della cartografia regionale provvede la Regione Basilicata attraverso il Servizio Cartografico dell' Ufficio Strutture e Strumenti.
Tutti gli Uffici dei vari Dipartimenti regionali, interessati alla realizzazione di cartografia di base tematica, relativamente all' Ambiente, ai Piani di Bacino, alla cartografia geologica etc., sono tenuti a concordare i singoli programmi cartografici con il suddetto Servizio Cartografico in maniera da garantire gli standards previsti dalla normativa nazionale e comunitaria.
Gli Enti subregionali ed i soggetti pubblici o privati che utilizzano fondi regionali, possono produrre, in proprio, documenti cartografici purchè rispettino gli standards adottati dall' Ente Regionale e si adeguino alle procedure di cui al successivo art. 4.
Al Servizio Cartografico spettano i compiti di produzione, aggiornamento e archiviazione della cartografia regionale, di coordinamento dei programmi cartografici, di validazione dei capitolari d' appalto e di quanto altro previsti dall' art. 2 della presente legge.

ARTICOLO 4
Programma della produzione cartografia
La programmazione relativa alla produzione cartografica di interesse regionale, viene affidata ad un Comitato Regionale composto dal Coordinatore del Dipartimento Programmazione, dai dirigenti dell' Ufficio Strutture e Strumenti, dell' Ufficio CED del Servizio Cartografico, dello stesso Dipartimento, e, di volta in volta, dai rappresentanti dei vari Uffici regionali e degli Enti subregionali interessati singolo progetto.

ARTICOLO 5
Concorso degli Enti locali nella formazione della cartografia regionale
- Le attività di produzione cartografica, sia di base che tematica, promosse dalla Regione Basilicata, dalle Province, dai comuni e loro consorzi, dalle Comunità montane, devono essere preventivamente autorizzate dal competente Ufficio regionale di cui all' art. 3.
- Le richieste di autorizzazione dovranno essere corredate dal capitolato speciale d' appalto, dalla delimitazione dell' area, dalle finalità del rilievo e da una relazione tecnico - economica.
- Per quanto attiene alla cartografia numerica, il soggetto richiedente dovrà specificare le caratteristiche del software e - L' autorizzazione dovrà essere acquisita, dagli Enti richiedenti, prima della indizione del bando di gara.
- La Regione si riserva la facoltà di concorrere finanziariamente alla redazione di programmi cartografici, di interesse comune, proposti da Enti pubblici e privati, mediante la stipula di convenzioni ed accordi.

ARTICOLO 6
Gli standards cartografici per la formazione della cartografica regionale La Regione Basilicata, di concerto con il Ministero della Funzione Pubblica e gli organismi Statali e comunitari competenti in materia di cartografia e di sistemi informativi territoriali, provvede all' aggiornamento ed alla diffusione degli standards di riferimento per la produzione della cartografia al tratto, numerica e tematicA.

ARTICOLO 7
Archivio Cartografico Regionale
E' istituito, presso il Servizio Cartografico del DIpartimento Programmazione, l' Archivio Cartografico Regionale.
Tutti i soggetti di cui al precedente art. 3, sono tenuti a depositare, prima della diffusione, copia del materiale cartografico prodotto presso l' Archivio Cartografico Regionale.
La cartografia al tratto sarà depositata in unica copia su supporto trasparente indeformabile, quella numerica su supporto magnetico, mentre per quella tematica le copie destinate alla diffusione.

ARTICOLO 8
Diffusione ed accesso ai documenti cartografici La Regione Basilicata, in attuazione dell' art. 5 dello Statuto, adotta le procedure necessarie a garantire agli Enti pubblici, alle
Organizzazioni sociali ed economiche, alle istituzioni scientifiche e culturali ed ai cittadini interessati il diritto di accesso ai dati ed ai documenti cartografici.
La Regione si riserva la facoltà di cedere a titolo oneroso copie della documentazione richiesta.
Le modalità per la cessione e la relativa tariffa, saranno definite anno per anno dall' Ufficio regionale competente. Le spese di acquisizione saranno corrisposte a parziale rimborso dei costi Sostenuti per l' aggiornamento del materiale e per la produzione di nuove copie.

ARTICOLO 9
Regolamento
Entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della presente normatica, la Giunta Regionale provvede all' approvazione del Regolamento di attuazione contenente norme e procedure per la redazione dei capitolari speciali d' appalto e per le operazioni di validazione dei dati e del collaudo dei lavori.

ARTICOLO 10
Pubblicazioni
La presente legge sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata. E' fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservarla e farla osservare come legge della Regione.


Potenza, lì 14 marzo 1994

 

LEGGE REGIONALE N. 23 DEL 11-08-1999
REGIONE BASILICATA

Tutela, governo ed uso del territorio

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA
N. 47 del 20 agosto 1999

(Stralcio)

ARTICOLO 41 Sistema Informativo Territoriale (SIT)
1. Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) costituisce il riferimento conoscitivo fondamentale nella definizione degli strumenti di pianificazione Territoriale e Urbanistica e di programmazione economico-territoriale. Esso promuove pertanto la raccolta ed il coordinamento integrato dei flussi informativi tra i soggetti titolari della PT e U di cui al Titolo II, Capo 1°, al fine di costituire una rete informativa unica, assicurare la circolarità delle informazioni, evitando duplicazioni e sovrapposizioni di raccolta e di analisi delle informazioni stesse.

2. L’accesso alle informazioni è consentito nei modi previsti.

3. La Regione, entro 3 mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, d’intesa con le Province ed i Comuni, promuove la definizione del progetto di Sistema Informativo Territoriale.

4. La Regione provvede alla costituzione e disciplina del SIT entro un anno dalla data di approvazione della presente legge.


LEGGE REGIONALE N. 2 DEL 25-01-2001
REGIONE BASILICATA

Costituzione dell’Autorità di Bacino della Basilicata

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA
N. 7 del 29 gennaio 2001

(Stralcio)

ARTICOLO 8
Segreteria Tecnica Operativa

1. La Segreteria tecnica operativa è diretta dal Segretario Generale e svolge le seguenti funzioni:
a) elabora i Piani di Bacino ed i Piani Stralcio;
b) elabora e sviluppa l'attività di pianificazione e di programmazione dell'Autorità di Bacino e di quanto a questa connesso, in base a quanto definito dagli artt. 3 e 17 della legge 18 maggio 1985 n. 183;
c) predispone la relazione annuale sull'uso del suolo e delle acque e del suo costo ambientale, sulle condizioni geomorfologico e idrogeologiche dei bacini idrografici, sullo stato di attuazione dei piani di bacino e dei programmi triennali di intervento e della loro efficacia sulla salvaguardia e sulla rinnovabilità delle risorse ambientali, nonchè sullo sviluppo e la sicurezza della società regionale;
d) fornisce supporto tecnico-operativo al Comitato istituzionale, al Comitato tecnico ed a qualunque altra attività compatibile con i fini istituzionali dell'Autorità di bacino;
e) utilizza e partecipa a coordinare per le sole finalità dell'Autorità di bacino, se non altrimenti ed esplicitamente richiesto dalle regioni territorialmente competenti, i sistemi di monitoraggio ambientale delle regioni stesse e degli enti territoriali interessati, ne partecipa alla gestione e ne integra le infrastrutture preposte quando necessario;
f) coordina o porta ad unità funzionale i servizi regionali, in particolare quello cartografico, indispensabili per sviluppare le attività ed assolvere ai compiti dell'Autorità di bacino;
g) si collega e collabora strettamente, per le finalità dell'Autorità di bacino, con alcuni servizi nazionali, regionali e degli enti territoriali, quali, tra gli altri, i Servizi tecnici dello Stato, l'ARPAB, il servizio sismico e di protezione civile, i servizi meteorologici;
h) provvede all'attività di catalogazione, conservazione, aggiornamento, diffusione ed elaborazione della cartografia regionale anche in relazione agli usi ed alle utilizzazioni disciplinate da normative regionali;
i) fornisce, ai sensi dell'art. 5 dell'Accordo di programma sottoscritto in data 5 agosto 1999, dalla Regione Basilicata, Regione Puglia e Ministero dei LL.PP., supporto tecnico operativo all'Autorità di Governo di cui al comma 1 dello stesso art. 5.

2. La Segreteria tecnica operativa è preposta alla gestione delle seguenti materie:
a) Cartografia, identificazione dei sistemi territoriali ed ambientali, monitoraggio qualitativo e quantitativo del suolo e delle acque;
b) Studi e ricerche;
c) Difesa del suolo ed uso del territorio;
d) Difesa ed uso razionale delle coste e dei litorali;
e) Bilancio idrico, uso razionale e tutela della risorsa idrica;
f) Leggi ed Amministrazione.

3. La Segreteria tecnica operativa è organizzata dalla Giunta regionale della Basilicata in base ai principi stabiliti dal D.L.vo 29/93 e 80/98 e successive modificazioni sulla base di quanto richiamato dall'art. 12, comma 9 della legge n. 183 del 18 maggio 1989 e su proposta formulata dal Comitato istituzionale entro 60 giorni dal suo insediamento, dotandola di capacità tecniche ed amministrative in grado di assolvere efficacemente ai compiti e alle funzioni sia stabilite dal presente articolo, sia attribuite dalle leggi e dalle statuizioni di accordi di programma tra lo Stato, le Regioni e gli Enti locali interessati. Le unità di personale necessarie sono reperite nell'ambito delle unità tecnico-amministrative della Regione Basilicata o mediante comando o distacco o attraverso concorsi pubblici e portate ad unità funzionale nell'ambito della Segreteria tecnica operativa.

 


 


 

 
webmaster Torna all'inizio della pagina Centro Interregionale